ACCADEMIA CUSANUS DEDICATA ALL‘EUROPA

L’Unione europea è la più grande conquista politica del nostro tempo. È una realtà unica al mondo.

Settant’anni dopo il discorso di Schuman, l’idea è più attuale che mai: unire economicamente e politicamente i Paesi europei in modo da creare le basi per una pace duratura in Europa. L’Accademia Cusanus e le sue sale sono dedicate all’Europa.
Tutto ha avuto inizio 70 anni fa con la creazione della Comunità europea del carbone e dell’acciaio (CECA). Il 9 maggio 1950 (da allora Giornata dell’Europa) il ministro degli Esteri francese Robert Schuman presentò un piano per una più stretta collaborazione. Sei i Paesi fondatori: oltre all’Italia, c’erano Francia, Germania, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi. L’Unione europea ha grandi sfide da affrontare. Uno spostamento dell’elettorato verso destra, la pandemia da coronavirus, spaccature nella società e la Brexit minacciano la coesione. Un ritorno agli Stati nazionali non risolverebbe i problemi. Ciò che serve è un’Europa comune, capace di guardare e affrontare con coraggio le grandi sfide internazionali. Ciò richiede educazione, tolleranza e comprensione reciproca. L’unità nasce dal rispetto delle rispettive culture. La vecchia generazione collega l’Europa con la promessa di pace, prosperità e unità. Questo risultato è stato raggiunto, tra l’altro, grazie alla moneta unica, alla libertà di circolazione e all’ingresso nell’Unione europea di nuovi Paesi membri. Per le giovani generazioni, l’Europa rappresenta la promessa di una vita in un continente sano e sostenibile, in cui tutti possono realizzarsi e vivere come e dove vogliono.
L’Europa sta a cuore anche all’Accademia Cusanus, che ha riaperto le sue porte  dopo i lavori di ristrutturazione. Dedicando il suo edificio principale all’Europa, l’Accademia Cusanus intende rendere ancor più visibile quello che era già stato definito fin dalle origini nella sua missione. Il vescovo Joseph Gargitter, in occasione dell’inaugurazione del 4 ottobre 1962, ebbe modo infatti di sottolineare che “Questa dovrebbe essere una casa in cui la Chiesa e il mondo si incontrano, dove è possibile promuovere il sostegno religioso e ideologico, nonché un’educazione rivolta al bene delle persone e alla formazione della personalità della nostra terra”. Un pensiero, questo, che è ritonato nel discorso che il vescovo Ivo Muser ha tenuto il 5 ottobre 2012 in occasione dei festeggiamenti per il 50° anniversario dell’Accademia Cusanus: “La Costituzione pastorale ‘Gaudium et spes’ è la ‘Magna Charta’ del centro di formazione diocesano. Sottolinea quanto sia importante l’impegno dei cristiani nel mondo. L’istruzione e la formazione consentono alle persone di entrare in un dialogo costruttivo con tutte le correnti politiche e sociali, soprattutto quando la nostra società cambia con l’arrivo di altre persone di diverse culture, lingue e religioni”.
L’Accademia Cusanus ha dedicato le sale situate nell’edificio principale ai patroni d’Europa:                  
  • Sala Benedictus
  • Sala Birgitta
  • Sala Cyrillus & Methodius
  • Sala Caterina
  • Sala Europa 

 A Edith Stein, anch’essa patrona d’Europa, è stata dedicata la cappella presente all’interno dell’edificio principale. 

Le tre sale della Casa Paul Norz e l’Aula magna nell’edificio principale, sono state invece dedicate a personalità della nostra terra, che si sono distinte per la loro opera e la loro testimonianza di fede:
  • Aula magna Joseph Gargitter
  • Sala Hueber
  • Sala Neururer
  • Sala Mayr-Nusser (dedicata a Josef Mayr e a sua moglie Hildegard Staub)

CUSANUS.NEWS

Formazione… da leggere

News

ACCADEMIA CUSANUS DEDICATA ALL‘EUROPA

Settant’anni dopo il discorso di Schuman, l’idea è più attuale che mai: unire economicamente e politicamente i Paesi europei in modo da creare le basi per una pace duratura in ...
News

L’Accademia Cusanus è pronta a ripartire

27/08/2020 – Quelli appena trascorsi sono stati mesi caratterizzati da attese, speranze e rinvii. Ma ora è arrivato il momento di ricominciare. Dopo 18 mesi di ...
NOVITÀ
Sempre aggiornati con la nostra newsletter
 
 
Abbonati
Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.